Close
Type at least 1 character to search
Totale: 0

No products in the cart.

Back to top

HORATIUS FLACCUS Quintus (Venosa 65 a. C. - Roma 8 a. C.)


I DILETTEVOLI SERMONI, ALTRIMENTI SATIRE, E LE MORALI EPISTOLE DI HORATIO, ILLUSTRE POETA LIRICO, INSIEME CON LA POETICA. RIDOTTE DA M. LODOVICO DOLCE.. CON LA VITA DI HORATIO.

Prezzo: € 700,00

ACQUISTA
Autore:

HORATIUS FLACCUS Quintus (Venosa 65 a. C. - Roma 8 a. C.)

Titolo:

I DILETTEVOLI SERMONI, ALTRIMENTI SATIRE, E LE MORALI EPISTOLE DI HORATIO, ILLUSTRE POETA LIRICO, INSIEME CON LA POETICA. RIDOTTE DA M. LODOVICO DOLCE.. CON LA VITA DI HORATIO.

Luogo:

VINEGIA

Editore:

APPRESSO GABRIEL GIOLITO DE' FERRARI

Data:

1559

Formato:

In-8°

Cfr. Bibliografico:

Brunet III, col. 331 ('tres difficile uno trouver'); Adams H.960 (manca V8). .

Legatura settecentesca in piena pergamena rigida con unghie, al dorso, titolo in oro su tassello rosso (minuscola mancanza ad un angolo); tagli blu. 318 pagine numerate (errore di numerazione tra la pagina 157 e 158), 2 pagine non numerate, di cui la prima con grande marca tipografica del Giolito con il motto Semper Eadem. Numerosi fregi e iniziali istoriate a silografia. Edizione molto rara di una importante traduzione in italiano delle opere più popolari di Orazio, composta dai due libri per i Sermoni (con 10, satire) e per le Satire ( 8 ), dall' Epistolae e dall' Ars Poetica. Dolce sembra essere stato il primo traduttore italiano dell' Epistulae con versi sciolti. Le Satire e le Epistole sono le opere più personali di Orazio e forse le più accessibili ai lettori contemporanei, poiché gran parte della sua satira sociale è di attualità. Composto in esametri, le satire esplorano i segreti della felicità umana e della perfezione letteraria. Orazio combina la filosofia greca con quella Romana con l'intenzione di convincere i suoi lettori della futilità delle loro ambizioni e desideri. In alternativa, Orazio offre una vita che è basata sugli ideali filosofici greci di autarkeia ( autosufficienza) e metriotes (moderazione). Nella celebre Ars Poetica, Orazio propone una nuova teoria della poesia: deve essere accuratamente e sapientemente elaborata a livello semantico e formale, ed essa dovrebbe essere sana quanto piacevole. Quinto Orazio Flacco fu il principale poeta lirico romano. Lodovico Dolce, umanista veneziano, fu famoso a suo tempo per un gran numero di imprese letterarie. Per 36 anni, Dolce ha lavorato per le presse di Venezia (il più delle volte per Gabriel Giolito), essendo personalmente responsabile di oltre il 25% dei libri pubblicati a Venezia in quel periodo. Esemplare in buono stato di conservazione, ampi i margini inferiore e laterali, buono quello superiore.

--